Permesso di Costruire (PdC)

Descrizione

Le attività edilizia che comportano la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comunale aventi una certa complessità e incisività, sono obbligatoriamente soggette a Permesso di Costruire (PdC).

Ai sensi dell’art. 17 della L.R. 15/2013 e successivi, sono sottoposti a PdC:
a) gli interventi di nuova costruzione con esclusione di quelli soggetti a SCIA, di cui all’articolo 13, lettera m;
b) gli interventi di ristrutturazione urbanistica.

Cosa fare

La domanda per il rilascio del Permesso di Costruire deve essere presentata allo Sportello Unico dell’Edilizia dal proprietario o da chi ha titolo, utilizzando la modulistica unificata della Regione Emilia Romagna. Se per il rilascio del PdC è necessaria l’acquisizione di atti di assenso, comunque denominati, di altre amministrazioni, viene convocata la conferenza di servizi, di cui all’articolo 14 e seguenti della legge n. 241/1990 e smi. La  determinazione motivata di conclusione positiva della conferenza di sevizi è, ad ogni effetto, titolo per la realizzazione dell’intervento.

Fuori dai casi di convocazione della conferenza dei servizi il procedimento è concluso entro 75/90 gg dalla presentazione dell’istanza (60 gg previsti dal comma 4 + 15 gg o 30 gg previsti dal comma 8 in caso di comunicazione di motivi ostativi all’accoglimento). Il termine di 60 gg è raddoppiato per i progetti particolarmente complessi indicati nell’atto di coordinamento regionale di cui all’art.12 comma 4 lett.c).

Le richieste di Permesso di Costruire vengono presentate in formato cartaceo con allegato CD-R o DVD-R contenente tutta la documentazione firmata digitalmente. Contestualmente al deposito del PdC occorre trasmettere il modello Istat per il rilevamento statistico dell’attività edilizia per i nuovi fabbricati o per gli ampliamenti di volumi di fabbricati esistenti.

Permesso di costruire in deroga

Il PdC in deroga agli strumenti di pianificazione può essere rilasciato esclusivamente per edifici ed impianti pubblici o di interesse pubblico, previa deliberazione del Consiglio Comunale, così come disposto dall’art. 20 della L.R. 15/2013 e ss.mm.ii.

Validità

A seguito del rilascio del Permesso di costruire, è obbligatorio presentare allo Sportello Unico la Comunicazione di Inizio Lavori, con l’indicazione del direttore dei lavori e dell’impresa affidataria. Il termine di inizio lavori non può essere superiore ad un anno dal rilascio del titolo; quello di ultimazione, entro il quale l’opera deve essere completata, non può superare i tre anni dalla data di rilascio.

Il termine di inizio e quello di ultimazione dei lavori possono essere prorogati anche più volte, con le modalità e alle condizioni fissate dall’art. 19 comma 3 della L.R. 15/2013 e ss.mm.ii.

Gli interventi abilitati con PdC sono sottoposti alla presentazione della Segnalazione Certificata di Conformità Edilizia ed Agibilità (ad eccezione degli interventi di urbanizzazione primaria) ai sensi dell’art. 23 della L.R. 15/2013 e ss.mm.ii.

Adempimenti antimafia

Per quanto riguarda gli obblighi in materia di documentazione antimafia si rimanda alla pagina dei procedimenti  “Adempimenti Antimafia per i titoli edilizi, atti di accordo e convenzioni urbanistiche”.

Costi

Diritti di segreteria da versare al momento della presentazione dell’istanza, secondo una delle seguenti modalità:

E1 Opere di urbanizzazione previste nei piani urbanistici di lottizzazione

€ 300,00

E2 Nuova realizzazione di interventi e interventi su edifici esistenti:
a) per edifici in zone omogenee A-B-C-F 2,5% dell’importo complessivo del contr.di costruzione.

Min. € 55,00

Max € 600,00

b) per edifici residenziali in zona omogenea E 2,5% dell’importo complessivo del contr. di costruz.

Min. € 55,00

Max € 600,00

c) per edifici non residenziali in zona omogenea E 3% dell’importo complessivo del contr. di costruz.

Min. € 55,00

Max € 600,00

d) per edifici in zona omogenea D 4% dell’importo complessivo del contr. di costruz.

Min. € 55,00

Max € 600,00

e) Interventi di edilizia funeraria

€ 28,00

  • Presso la Tesoreria comunale CREDITO COOPERATIVO DEL NORD EST SPA (codice Iban: IT 52 Y 03599 01800 000000139080);
  • Sul conto corrente postale n. 1031644774 intestato a “COMUNE DI MONTESCUDO-MONTE COLOMBO SERVIZIO TESORERIA;

2 marche da bollo da 16 euro (una sulla domanda e una per il ritiro);

Contributo di costruzione di cui al Titolo III della L.R. 15/2013 e smi qualora dovuto, da versare al momento del ritiro del PdC;

In caso di PERMESSO DI COSTRUIRE depositato al SUAP vanno inoltre versati i diritti SUAP con le seguenti modalità:

Consegna della richiesta e informazioni

presso lo Sportello Unico dell’Edilizia nei giorni di venerdì dalle 9 alle 13.00.

Riferimenti normativi

D.P.R. 380/2001 e s.m.i.
Legge Regionale 15/2013 e smi artt. 17, 18, 19, 20

Modulistica regionale

Al seguente link la modulistica regionale unificata:

https://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/semplificazione-edilizia/modulistica-unificata-regionale

Allegati

Qui sotto trovi i moduli relativi al procedimento e altre schede informative utili.