BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE AGLI UTENTI DEI SERVIZI SCOLASTICI DI MENSA E/O TRASPORTO IN SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIO-ECONOMICO
 
RIAPERTURA TERMINI
 

PREMESSA

 

Il Comune di Montescudo – Monte Colombo, tenuto conto della residua disponibilità di risorse dedicate alle agevolazioni tariffarie in oggetto, riapre i termini per la presentazione di domande per la concessione di agevolazioni per gli utenti dei servizi scolastici di Mensa e Trasporto che si trovino in situazione di disagio socio-economico.

Tali agevolazioni consisteranno in interventi di riduzione delle tariffe dei servizi di Mensa Scolastica e di Trasporto Scolastico o di esenzione dal pagamento delle stesse e potranno riguardare anche le tariffe di mensa e trasporto dell’anno scolastico 2016/2017, rimaste insolute a causa di comprovate situazioni di disagio socio-economico.

Al proposito, verrà applicato l’apposito regolamento per la concessione di agevolazioni sulle tariffe dei servizi scolastici, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale di Monte Colombo n. 52 del 22.09.2014.

Pertanto, sulla base del citato Regolamento Comunale, si procederà alla concessione delle agevolazioni in parola nel rispetto delle norme di seguito riportate.

 

ARTICOLO 1 – DESTINATARI E REQUISITI

  1. Le agevolazioni previste dal presente bando, relative alle tariffe dell’anno scolastico 2017/2018 e ad eventuali tariffe insolute dell’anno scolastico 2016/2017, possono essere richieste da tutti gli utenti dei servizi scolastici di mensa e di trasporto, residenti nel Comune di Montescudo – Monte Colombo, che si trovino in situazione di disagio socio-economico documentalmente comprovabile.

 

ARTICOLO 2 – MODALITA’ E PERIODO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

  1. La domanda dovrà esser presentata al Comune di Montescudo – Monte Colombo – Municipio di Montescudo, Piazza Municipio, n. 1, a decorrere dal 01.12.2017 e fino al 15.01.2018.
  2. Le domande dovranno essere redatte sugli appositi moduli disponibili presso il predetto Municipio di Montescudo ed alle stesse dovrà essere allegata la seguente documentazione:

1- Fotocopia Certificazione ISEE, in corso di validità, relativa ai redditi anno 2015 o 2016;

2- Ogni altro documento utile a comprovare la situazione di disagio, con particolare riguardo alla situazione lavorativa.

ARTICOLO 3 – MODALITÀ DI CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

  1. La concessione delle agevolazioni avverrà previa redazione di una graduatoria tramite i criteri stabili dal Regolamento Comunale citato in premessa che di seguito si riportano:
  2. A) SITUAZIONE OCCUPAZIONALE (riferita agli esercenti la potestà genitoriale)

A.1) nel caso di ambedue i genitori, o dell’unico genitore se nucleo monogenitoriale, disoccupati/inoccupati senza indennità di disoccupazione:                                                    7,5 punti

A.2) nel caso uno dei due genitori disoccupati, o l’unico genitore se nucleo monogenitoriale, percepisca la relativa indennità:                                                                                             2,5 punti

A.3)  nel caso di ambedue i genitori, o dell’unico genitore se nucleo monogenitoriale, in cassa integrazione:                                                                                                                                1    punto

 

  1. B) SITUAZIONE SOCIO-ECONOMICA

B.1) reddito I.S.E.E. non superiore a € 3.500,00:                                                                                      10 punti

B.2) reddito I.S.E.E. da € 3.500,01 ad € 7.000,00:                                                                                     5 punti

B.3) reddito I.S.E.E. da € 3.500,01 ad € 8.000,00 di nucleo con almeno 3 figli:                                   3 punti

Il punteggio del criterio B.3) è cumulabile solo con quello del criterio B.2), qualora ricorrano le condizioni di ambedue i criteri.

 

  1. C) RESIDENZA NEL COMUNE DI MONTE COLOMBO

C.1) Da oltre 10 anni:                                                                                                                                       3 punti

In caso di nucleo monogenitoriale il punteggio complessivo è aumentato del 30%.

  1. In esito alla predetta graduatoria verranno concesse le relative agevolazioni come di seguito indicato:
  2. Per le posizioni con punteggio superiore a 15 punti: esenzione totale dal pagamento della tariffa del trasporto (retta € 0,00) ed esenzione del 60% della tariffa della mensa (retta € 36,00 per un figlio – € 60,00 per due o più figli).
  3. Per le posizioni con punteggio tra 12 e 15 punti: esenzione dell’80% dal pagamento della tariffa del trasporto (retta €44,00 per un figlio – € 75,60 per due o più figli) ed esenzione del 50% della tariffa della mensa (retta € 45,00 per un figlio – € 75 per due o più figli).
  4. Per le posizioni con punteggio tra 8 e 11 punti: esenzione del 60% dal pagamento della tariffa del trasporto (€ 88,00 per un figlio – € 151,20 per due o più figli) ed esenzione del 35% della tariffa della mensa (€ 58,50 per un figlio – € 97,50 per due o più figli).
  5. Per le posizioni con punteggio tra 1 e 7 punti: esenzione del 35% dal pagamento della tariffa del trasporto (€ 143,00 per un figlio – € 245,70 per due o più figli) ed esenzione del 20% della tariffa della mensa (€ 72,00 per un figlio – € 120 per due o più figli).
  6. Di stabilire la somma di € 2.432,40 quale tetto massimo di esenzioni da accordare.

È facoltà dell’Amministrazione, qualora, in base ai criteri di concessione di cui al precedente comma 2, si dovesse rilevare la necessità di modificare i criteri stessi, al fine di ottimizzare la distribuzione delle risorse a disposizione, provvedere a tale modifica con deliberazione della Giunta Comunale, contestualmente all’approvazione della graduatoria prevista dall’art. 13, c. 1, del citato regolamento.

 

ARTICOLO 4 – ALTRE DISPOSIZIONI

Ai sensi del DPR 445/2000 le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi previsti dalla legge sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e determinano la pronuncia di decadenza dai benefici eventualmente conseguenti il provvedimento emanato su tali basi.

L’Amministrazione comunale procederà, ai sensi del D.P.R. N. 445/2000, ad idonei controlli, anche a campione sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rilasciate dai richiedenti il contributo.

 

Il richiedente esprime altresì nella domanda il consenso scritto al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003.

Il Comune di Montescudo – Monte Colombo non assume responsabilità in caso di dispersione delle domande dovuta ed inesatte indicazioni del destinatario del plico, a disguidi postali o imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.